“PUNTO D’IMPATTO”: finalista Urania 2017

Punto d’impatto” è un racconto apparso fra i finalisti del Premio Urania Short 2017.

punto-d-impattoSe salpi alla volta delle stelle con intenti pacifici ma finisci con il decretare la fine di un mondo e dei suoi inconsapevoli abitanti, allora hai due possibilità: primo, continuare a compiangere te stesso per le conseguenze di un errore commesso millenni prima; secondo, prendere una decisione e sfruttare la cosa a tuo vantaggio senza preoccuparti delle conseguenze. Se poi quel mondo è la nuova casa della tua morente civiltà, allora avrai una ragione in più per approfittare della situazione.

È questo il complicato contesto in cui si trova l’equipaggio di una nave generazionale. E da questo scenario l’autore de La regola del Numero Sette sviluppa una delle più interessanti e inquietanti storie brevi della fantascienza italiana.

Stefano Piccin (Viaggi nello spazio) recensisce “La regola del Numero Sette”

Riporto la recensione di Stefano Piccin apparsa sul blog ‘Viaggi nello spazio‘.

11427216_1134973116516356_6905937075657505586_n[1]Marco Eletti è un giovane scrittore italiano che per la prima volta si cimenta nello scrivere un romanzo di fantascienza proprio con questo La regola del Numero Sette, e devo dire che questa lettura mi ha particolarmente soddisfatto.

L’inizio del libro ci getta subito nel mood che sarà la costante di tutto il testo. Si parla di viaggi nel tempo. Già nelle prime pagine infatti si alterna il racconto in terza persona a quello in prima del protagonista del libro: Hector Nykol. In questa prima parte il protagonista si preoccupa di metterci al corrente della situazione e della tecnologia che gli hanno permesso di viaggiare nel tempo. Continua a leggere